Pneumobase.it
Xagena Mappa
OncoPneumologia
Tumore polmone

In alcuni pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ), l'infiammazione di tipo 2 può aumentare il rischio di riacutizzazione e può essere indicata da un aumento della conta degli eosino ...


Le linee guida cliniche sulla broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ) raccomandano inalatori contenenti antagonisti muscarinici a lunga durata d'azione ( LAMA ) e beta-agonisti a lunga durata d' ...


La dispnea cronica è comune nelle persone con broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ). La Morfina regolare, a basso dosaggio e a rilascio prolungato può alleviare la dispnea, ma sono necessari ...


La broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ) è una malattia infiammatoria eterogenea delle vie aeree. L'interleuchina 33 ( IL-33 ) di derivazione epiteliale e il suo recettore ST2 sono implicati ...


L'interleuchina-33 ( IL-33 ) è coinvolta nella suscettibilità all'asma. Itepekimab, un anticorpo monoclonale mirato a IL-33, ha mostrato attività clinica nell'asma, con potenziale nella malattia polmo ...


La bronchite batterica protratta ( PBB ) è una delle principali cause di tosse umida cronica nei bambini. L'attuale trattamento standard nelle linee guida europee e americane è di 2 settimane di ant ...


Lo scopo di uno studio è stato quello di indagare gli effetti della Doxofillina ( Ansimar ) combinata con l'antibiotico Ceftazidima ( Glazidim ) sull'efficacia clinica, sulla sicurezza del farmaco e s ...


Benralizumab ( Fasenra ) non ha ridotto significativamente le esacerbazioni rispetto al placebo negli studi di fase 3 GALATHEA e TERRANOVA nei pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ...


L'Azitromicina ( Zitromax ) previene le esacerbazioni acute della broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ), tuttavia, il suo valore nel trattamento delle esacerbazioni di BPCO che richiede il ric ...


Il trattamento con corticosteroidi sistemici in pazienti con esacerbazioni acute di broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ) è associato a effetti avversi debilitanti. Pertanto, sono urgentemente ...


Precedenti studi hanno evidenziato una relazione tra riduzione del tasso di esacerbazioni con terapie contenenti corticosteroidi per via inalatoria ( ICS ) e conta degli eosinofili nel sangue al basal ...


Studi osservazionali suggeriscono che i beta-bloccanti possono ridurre il rischio di esacerbazioni e morte nei pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica ( BPCO ) moderata o grave, ma questi r ...


Mentre la complessità della broncoscopia flessibile è aumentata, le opzioni standard per i farmaci di sedazione moderata non sono cambiate in tre decenni. È necessario migliorare la sedazione modera ...


I beta-2-agonisti a lunga durata d'azione ( LABA ) e gli antagonisti muscarinici a lunga durata d'azione ( LAMA ) sono raccomandati come trattamenti di mantenimento iniziali per la BPCO ( broncopneumo ...


Non sono note l'efficacia e la sicurezza di Benralizumab ( Fasenra ), un anticorpo monoclonale citolitico diretto al recettore alfa dell'interleuchina-5 ( IL-5 ), per la prevenzione di esacerbazioni n ...